Il criterio generale su cui si fonda la CDM è quello di osservare e rispondere al bisogno dell'utente, organizzando il servizio sulla base di "che cosa cerca la gente" piuttosto che partire da schemi prefissati; di stimolare l'utente alla riflessione sul proprio progetto di “carriera formativa e professionale”, attivandosi nella sua costruzione e definizione, ricercando le informazioni e le opportunità disponibili in maniera autonoma, accedendo ai relativi servizi in maniera libera e autogestita. Le Città dei Mestieri in Italia:

  • Milano, da gennaio 2001
  • Genova, da ottobre 2001
  • Treviso, da febbraio 2006
  • Roma, da maggio 2009
  • Torino, da ottobre 2015

Esse fanno parte della rete internazionale Réseau Cités des Métiers.

mappacittamestieri

Poli di informazione, orientamento, ricerca del lavoro, consiglio ai cittadini e per la creazione di impresa, strutturata e permanente di tutti i soggetti, pubblici e privati, che operano sul territorio e che, a diverso titolo, in partenariato, concorrono in modo sinergico, integrato e complementare al funzionamento del servizio.

Nel caso in cui il progetto troverà attuazione anche in Sicilia, la Lipari International si attiverà, nella persona del senior consultant Dr Arrigo, come project leader/promotore e/o per assistere le Istituzioni amministrative comunali e regionali e gli attori istituzionali e politici, attori operativi (a seconda dei poli di attività/servizi ritenuti utili al territorio in cui insisterà la costituenda CDM), a partecipare in tutte le tre fasi di costituzione, iniziando dalla preparazione e presentazione del Dossier de labellisation al comité national de labellisation (CLN) fino alla fase di apertura e all’ottenimento del “label fonctionnement” Città dei Mestieri e delle Professioni.

La Lipari International, quale project leader definirà e strutturerà il mix di servizi che verranno offerti dalla CDM, in accordo con quanto emergerà dalle analisi della situazione del territorio interessato, e dagli incontri che intraprenderà con gli attori locali che partecipano al progetto attraverso rapporti basati sulla necessaria fiducia reciproca.

Con i nostri team ed esperti, siamo sempre lieti di partecipare quale partner per il funzionamento dei poli esistenti all’interno di una Città dei Mestieri, secondo quanto previsto dalla rete internazionale Réseau Cités des Métiers con sede a Parigi, con particolare riferimento a: cercare lavoro; orientarsi nelle scelte e percorsi di crescita lavorativa professionale etc; e fare impresa.

Nel caso, invece, in cui, le istituzioni locali della Sicilia non costituiranno una Città dei Mestieri e delle Professioni, così come prevista nell’ambito della rete internazionale Réseau Cités des Métiers, noi in Lipari International saremo comunque sempre disponibili ad agevolare e partecipare ad iniziative di partenariato di altra natura per lo sviluppo di progetti ad essa ispirati, e comunque integrando tutte le iniziative rivolte alla consulenza e al management per lo sviluppo di impresa, attrazione degli investimenti, attrazione dei talenti, secondo quanto previsto dal più ampio strumento progettato e proposto dall’esperto Angelo Arrigo, denominato “Città dello Sviluppo”, e dettagliato qui .

In una CDM le istituzioni partner e i consulenti che vi operano sviluppano delle differenti e nuove modalità di lavorare e delle nuove competenze, che trasformano il loro abituale modo di rispondere agli utenti nelle singole istituzioni, superando, soprattutto, la logica di prescrizione.

Il partenariato è regolamentato attraverso dei documenti (convenzioni, protocolli, accordi, ecc.) che definiscono le missioni e le responsabilità di ciascuno, nella logica dell'accettazione e del rispetto della Carta di servizio della CdM.

Il mettere insieme in uno stesso luogo differenti organismi, con culture professionali diverse, favorisce lo scambio vicendevole, arricchisce le metodologie di lavoro e accresce le esperienze. Oltre ai partner stabili ci possono essere legami con altre istituzioni ed organizzazioni, sia sui servizi in generale che per specifiche azioni, eventi, manifestazioni e così via.

La CDM è uno spazio:

  • multipubblico: aperto a chiunque, indipendentemente da fattori quali età, status, categoria socio-professionale e provenienza geografica attori del settore pubblico e privato cooperano per mettere a punto strategie che puntino ad aumentare le opportunità di export delle aziende locali;

  • multitematico: dedicato a tutti i settori di attività ed a tutte le questioni di ordine professionale;

  • multiuso: fondato sull'interazione tra consulenza, risorse, ed incontri con i professionisti;

  • pluripartenariale: voluta e sostenuta da più partner (operativi e finanziari);

  • incentrato sui fabbisogni del pubblico: secondo una logica di centralità della persona (ad esempio, anche con una adeguata organizzazione dello spazio, dei servizi e delle risorse);

  • accessibile liberamente: gratuito, senza previo appuntamento, privilegiando la modalità della consultazione individuale.

L’iter di costituzione della Città dei Mestieri e delle Professioni (Cité des métiers), seguendo il percorso indicato e dettagliato nelle guide ufficiali pubblicate e rese disponibili dalla sede centrale di Parigi all’interno del Réseau International des Cités des Métiers prevede quanto riportato in figura seguente.

sinottico

Contatti

Modulo di Contatto

se vuoi puoi metterti in contatto con noi attraverso questo form, leggi l'informativa sul trattamento dei dati